Che SubGenius ti benedica!

aprile 12, 2007

Sebbene io ami relativamente poco Gnome e compagnia bella, forse causa la noia e l’influenza stavo leggendo l’intervista a Marco Pesenti Gritti, già curatore di Galeon, attuale “capo” del Browser Epiphany.

Una frase che, più di altre, mi ha colpito, è la seguente:

PI: Credi che la tua cultura umanistica influenzi positivamente il tuo modo di gestire e portare avanti un progetto di sviluppo?

MPG: Credo che mi aiuti soprattutto nel progettare per gli utenti non tecnici, che sono la stragrande maggioranza. Il fatto che la maggior parte del software per Linux sia scritto per hacker o power user è, a mio avviso, il motivo principale per cui Linux non ha avuto successo nel desktop.
Comunque intendiamoci, non voglio dire che un umanista sia per forza un buon designer di interfacce: credo semplicemente che nelle varie decisioni da prendere, e che includono anche la selezione di quali funzionalità valga la pena implementare, non si debba mai perdere di vista l’uomo e le necessità vere dell’utente, altrimenti si produce qualcosa di tecnicamente perfetto, con magari fantastiche potenzialità, che però la stragrande maggioranza delle persone non è in grado di usare.

Parole sante per un “umanista” come me!
E così, nonostante il poco amore che passa tra Slackware e Gnome… Che Subgenius ti benedica! ^__*

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: